sabato 30 ottobre 2010

Fai prima a darla che a spiegargli perchè no



Lo so, ci saranno molte donne che salteranno sulla sedia, ma purtroppo è così per la maggior parte di volte.

Premetto che questo mio modo di dire è partito facendo riferimento a quegli uomini che fanno di tutto per portarti a letto e tu perdi un sacco di tempo, energie e fiato a spiegar loro perché invece vuoi tenere il rapporto su un piano verticale.

A volte si farebbe prima a dargliela! Te la caveresti più o meno in 10 minuti (a farla proprio lunga) e poi cancelli il suo numero dall'agenda (anzi no, non lo cancelli così puoi sempre non rispondere quando chiama).

Se ci si pensa bene questo modo di dire si può paragonare al più famoso "si fa prima a mettergliela nel culo che nel cervello", ed è adattabile per molte cose:
In ambito familiare: quando un uomo accondiscende ai capricci della moglie.
In ambito lavorativo: quando il titolare ha delle pretese assurde.
In ambito relazionale: quando sei costretta ad andare al solito ristorante o ad andare a vedere un film di cui non ti frega nulla.

Per farla breve: quando fai una cosa in maniera forzata e non hai voglia di perorare le tue obiezioni...

Fai prima a dargliela che stargli a spiegare il perché no!

17 commenti:

  1. tutto vero. probabilmente molti non accettano il fatto che una donna non possa desiderare il loro pisello...non accettano che lo, nella loro magnanimità, le concedano sesso e lei non accetti.
    per me è un privilegio ed un onore quando una donna mi concede di fare sesso con lei...ecco perchè io non sono un uomo (al di la del fatto che ho un pisello grosso come un clitoride)

    RispondiElimina
  2. Io adatto il tuo detto all'atteggiamento che hanno spesso (molto spesso, quasi sempre...) i genitori con i figli. Si fa prima a dire sempre sì e a concedere che dire no e motivarlo. Vale anche per molti insegnanti... Ahimè! Buon lungo w.e. Cra cra cra.

    RispondiElimina
  3. Mi piace la tua filosofia! Con una frase divertente, perché no, trasgressiva per le orecchie sante di qualcuno e da bar sport ( che poi mica tanto perché ci vuole una mente finissima per capirla davvero) hai detto un sacco di verità parallele. Io di solito in questi frangenti dico "si fa prima a metterglielo in culo che in testa a quello li" ma da oggi, se mi permetti dirò anch'io "fai prima a dargliela che a spiegargli perché no!" ^__^

    RispondiElimina
  4. @ Cunny: Sai anche cosa non viene accettato? Il fatto che una donna, soprattutto della mia età, si permetta di uscire anche solo per fare delle chiacchiere. Sta gente, dicendo si all'uscita, da per scontato che sia un si su tutta la linea... e quando tu gli dici no, per N. ragioni, è una continua giusificazione. A quel punto ti viene da pensare che se gliel'avessi data ora eri sulla via del ritorno...
    E come ho detto si adatta a tanto altro...

    RispondiElimina
  5. @ Anonimo che poi tanto anonimo non è più: Sì, si adatta da dio anche a quella situazione.

    RispondiElimina
  6. @ Leena: l'unica cosa in cui, a mio avviso, si differenziano i due detti è che "si fa prima metterglielo nel culo che nel cervello" da più la sensazione di una lunga discussione e poi rassegnazione, mentre in "si fa prima a dargliela che spiegargli perchè no" è una resa immediata, senza neanche combattere.... ;-)

    RispondiElimina
  7. allora...se è per fare delle chiacchiere...quando ci vediamo? ;)
    solo chiacchiere però...mi sono dato alla monogamia

    RispondiElimina
  8. Sì ho letto che ti sei dato allo monogamia! ;-))

    RispondiElimina
  9. bene...allora ci potremo vedere per le chiacchiere...non correrai rischi ;)

    RispondiElimina
  10. nn riesco a capire chi eri di la:-(

    RispondiElimina
  11. @ Cunny: ehmmm così d'emblée? E poi cosa direbbe la tua morosa? :-)

    RispondiElimina
  12. @ Carrie82: seguivo il blog di PrinciFessa, lei sa chi sono io! hahahahah
    O per meglio lei forse mi ha riconosciuto. :-)

    RispondiElimina
  13. Rido e approvo...la sconcertante verità è che sono profondamente d'accordo. Di spiegare mi son davvero stancata...pensavo di registrare qualcosa e quando si presenta il caso dire "ecco, tieni questa e ascolta, io vado a casa!"

    RispondiElimina
  14. Piacevolmente colpito dall'estrema ratio del tuo ragionamento. C'è chi capisce, e allora gli puoi spiegar le cose, e c'è invece chi non capisce, e allora fai prima a dargliela...in confidenza, ti dico che io non ho mai capito nulla: a te la conclusione :-)
    Un fiore.
    tm

    RispondiElimina
  15. @ Penny Lane: magari poter andae in giro con il registrotore ed azionarlo! Sai per quanti utilizzi può diventare utilie... figli disordinati, uomini che non capiscono, colleghe che parlano solo di dieta...
    Mi sa che me ne adotto uno!

    RispondiElimina
  16. @ TM: sì insomma, abbiamo capito che con te si deve tagliare il discorso... haahhaha

    RispondiElimina